.

.
Facebook: I lettori di Domenico Losurdo

giovedì 9 dicembre 2010

Mercoledì 15 dicembre Losurdo discute il libro su Stalin a Roma

Mercoledì 15 dicembre alle ore 18.30, a Roma presso i Magazzini popolari di Casalbertone in Via Baldassarre Orero 61 si svolgerà la presentazione del libro di Domenico Losurdo, Stalin. Storia e critica di un leggenda nera, edito da Carocci.
Interverranno: Domenico Losurdo (preside della facoltà di Scienze della formazione Università di Urbino e presidente dell'associazione Marx XXI); Danilo Ruggieri per Comunisti uniti e Sergio Cararo della Rete dei comunisti.

L'iniziativa, organizzata da Comunisti Uniti, Magazzini popolari di Casalbertone e Rete dei Comunisti muove dall'interrogativo se possa resistere a un'accurata analisi storica il modo in cui l'ideologia dominante, da oltre 50 anni, presenta la figura storica di Stalin, come un «enorme, cupo, capriccioso, degenerato mostro umano».
C'è stato un tempo, invece, in cui statisti illustri - quali Churchill e De Gasperi - e intellettuali di primissimo piano - quali Croce, Arendt, Bobbio, Thomas Mann - hanno guardato con rispetto, simpatia e persino con ammirazione a Stalin e al paese da lui guidato. Con lo scoppio della guerra fredda prima e soprattutto col Rapporto Chruscev poi, Stalin diviene invece un mostro, paragonabile forse solo a Hitler.
Il contrasto radicale fra le diverse immagini di Stalin dovrebbe spingere lo storico non già ad assolutizzarne una, considerandola la rivelazione ultima e definitiva dell'identità di Stalin, ma a problematizzarle tutte, indagando i conflitti e gli interessei che si celano dietro ognuna di esse. Ed è quanto ha fatto nel suo libro e cercheranno di fare ulteriormente i relatori della presentazione analizzando le tragedie del Novecento con una comparatistica a tutto campo e decostruendo e contestualizzando diverse delle accuse mosse a Stalin.










Nessun commento: